Le cronache di Gaia

Cronache di Gaia.

Un luogo di viaggio e di passaggio, benvenuti!

Italia: terra d'amori, arte e sapori

Italia: terra d'amori, arte e sapori
EWWA

lunedì 31 dicembre 2012

Buon 2013


Carissimi,
ho deciso di salutare voi e il 2012 con uno dei dialoghi di Leopardi che più mi piace. Molti di voi lo conosceranno. Gli anni passano, ma l'animo umano si dibatte sempre con le medesime emozioni e sensazioni. 
A noi il compito di  disegnare l'anno che viene.
Auguri!


DIALOGO DI UN VENDITORE D'ALMANACCHI
E DI UN PASSEGGERE
Giacomo Leopardi

Venditore. Almanacchi, almanacchi nuovi; lunari nuovi. Bisognano, signore, almanacchi?
Passeggere. Almanacchi per l'anno nuovo?
Venditore. Si signore.
Passeggere. Credete che sarà felice quest'anno nuovo?
Venditore. Oh illustrissimo si, certo.
Passeggere. Come quest'anno passato?
Venditore. Più più assai.
Passeggere. Come quello di là?
Venditore. Più più, illustrissimo.
Passeggere. Ma come qual altro? Non vi piacerebb'egli che l'anno nuovo fosse come qualcuno di questi anni ultimi?
Venditore. Signor no, non mi piacerebbe.
Passeggere. Quanti anni nuovi sono passati da che voi vendete almanacchi?
Venditore. Saranno vent'anni, illustrissimo.
Passeggere. A quale di cotesti vent'anni vorreste che somigliasse l'anno venturo?
Venditore. Io? non saprei.
Passeggere. Non vi ricordate di nessun anno in particolare, che vi paresse felice?
Venditore. No in verità, illustrissimo.
Passeggere. E pure la vita è una cosa bella. Non è vero?
Venditore. Cotesto si sa.
Passeggere. Non tornereste voi a vivere cotesti vent'anni, e anche tutto il tempo passato, cominciando da che nasceste?
Venditore. Eh, caro signore, piacesse a Dio che si potesse.
Passeggere. Ma se aveste a rifare la vita che avete fatta né più né meno, con tutti i piaceri e i dispiaceri che avete passati?
Venditore. Cotesto non vorrei.
Passeggere. Oh che altra vita vorreste rifare? la vita ch'ho fatta io, o quella del principe, o di chi altro? O non credete che io, e che il principe, e che chiunque altro, risponderebbe come voi per l'appunto; e che avendo a rifare la stessa vita che avesse fatta, nessuno vorrebbe tornare indietro?
Venditore. Lo credo cotesto.
Passeggere. Né anche voi tornereste indietro con questo patto, non potendo in altro modo?
Venditore. Signor no davvero, non tornerei.
Passeggere. Oh che vita vorreste voi dunque?
Venditore. Vorrei una vita così, come Dio me la mandasse, senz'altri patti.
Passeggere. Una vita a caso, e non saperne altro avanti, come non si sa dell'anno nuovo?
Venditore. Appunto.
Passeggere. Così vorrei ancor io se avessi a rivivere, e così tutti. Ma questo è segno che il caso, fino a tutto quest'anno, ha trattato tutti male. E si vede chiaro che ciascuno è d'opinione che sia stato più o di più peso il male che gli e toccato, che il bene; se a patto di riavere la vita di prima, con tutto il suo bene e il suo male, nessuno vorrebbe rinascere. Quella vita ch'è una cosa bella, non è la vita che si conosce, ma quella che non si conosce; non la vita passata, ma la futura. Coll'anno nuovo, il caso incomincerà a trattar bene voi e me e tutti gli altri, e si principierà la vita felice. Non è vero?
Venditore. Speriamo.
Passeggere. Dunque mostratemi l'almanacco più bello che avete.
Venditore. Ecco, illustrissimo. Cotesto vale trenta soldi.
Passeggere. Ecco trenta soldi.
Venditore. Grazie, illustrissimo: a rivederla. Almanacchi, almanacchi nuovi; lunari nuovi.


venerdì 28 dicembre 2012

Relax

Ciao a tutti!
Superato brillantemente il Natale e tutti i lauti pasti, rieccomi qui.
Certo, una bella corsa non farebbe male, ma che volete? Lavoro in questi giorni quindi, appena arrivo a casa, il divano è mio. Mio!? Un angolino accanto ai miei figli e Macchia che, ovviamente, ne occupa il centro ;)

In questi giorni ho concluso la prima stesura di Nautilus, appena torna tutto normale (leggi "ricomincia la scuola") farò le correzioni che già ho in mente e, per fine gennaio, spero di mandare ad Adriana il manoscritto.

Dunque ho una settimana di semi relax per leggere. 

Devo finire il libro di Fabiana Redivo che è stupendo e, per chi si fosse perso per strada, ricordo che si può acquistare qui


L’avventura inizia nella sperduta isola di Judac, con il ritrovamento di Khatala e dei misteriosi Libri Neri che contengono segreti magici devastanti per l’umanità. Un eroe che perde la memoria, una strega seducente, un mago ambizioso e un pirata dal passato misterioso, attraverseranno in maniera rocambolesca il continente Sofghan, combattendo uomini, streghe, mostri e demoni. Dovranno sbrigarsela tra lotte per il potere e intrighi di corte. Alla fine raggiungeranno gli eserciti schierati sotto le mura di Aghjkenam, la città perduta, per prendere parte all’epico scontro che porterà il genere umano al limite dell’autodistruzione. E allora il segreto della città perduta, diventerà l’arma vincente per l’alba di una nuova era.
Nel cuore del continente Sofghan, una potente magia nasconde agli occhi del mondo la città di Aghjkenam, l’antica capitale dell’impero ora diviso in otto Potentati. Due Guardiani la custodiscono, eliminando coloro che tentano di violare la sacralità del luogo. Solo un eroe munito di Khatala, la spada magica, potrà vincere il sortilegio, riportando la città perduta agli antichi splendori.


Questo Natale passerà alla storia per un motivo assurdo: nessuno mi ha regalato libri!
Mio padre e mio fratello hanno decretato che a casa mia non è possibile farne entrare altri, mio marito aveva altre idee, le mie amiche pure.
Così il Natale 2012 non ha portato alcun dono librario, da parte di altri. Io mi sono regalata lo stesso qualcosa. :)

Prima fra tutti l'ebook de La sogneria di Andrea Storti. 
Libro che attendevo da tempo e che sono felicissima sia stato pubblicato.


La Sogneria
L’autore conduce il lettore in un mondo incantato, dove la perdita della connotazione spazio temporale diventa strumento per coinvolgere quanti si affacceranno a questo romanzo in un’atmosfera fiabesca, ricca di sfumature facenti riferimento a una letteratura fantastico/paradossale. 
Il mondo dei sogni, da sempre considerato quanto di più effimero e intangibile, assume in questo romanzo una dimensione reale e vendibile. La Sogneria diventa la metafora di una felicità ritrovata da una popolazione che ha perso la capacità di sognare, dove il sogno non è limitato a essere ospite dei dormienti, ma importanza primaria dell’esitenza.

Lo trovate qui e presto scriverò il mio commento.

Poi "Vita di P" di cui ho sentito solo parlare bene.


Vita di Pi (Bestseller)
Piscine Molitor Patel è indiano, ha sedici anni, è affascinato da tutte le religioni. Porta il nome, ingombrante, di una piscina di Parigi, fino al giorno in cui decide di essere solo e soltanto Pi. Durante il viaggio che lo deve condurre in Canada con la sua famiglia e gli animali dello zoo che il padre dirige, la nave mercantile fa naufragio. Pi si ritrova su una scialuppa, alla deriva nell'Oceano Pacifico, in compagnia di una tigre del Bengala. Contro ogni logica, il ragazzo decide di ammaestrarla. La loro sfida è la sopravvivenza, nonostante la sete, la fame, gli squali, la furia del mare e il sale che corrode la pelle. Il loro è un viaggio straordinario, ispirato e terribile, ironico e violento, realistico e allegorico. Un viaggio che riaccende la fede nella magia e nel potere delle parole. Vincitore del prestigioso Man Booker Prize 2002, acclamato come un nuovo classico dalla critica, Vita di Pi è un libro unico, che ha conquistato milioni di lettori in tutto il mondo. Dal romanzo è stato tratto un film 3D diretto dal pluripremiato regista Ang Lee.

Come avrete capito non mi sono persa d'animo!

Questi sarebbero i giorni dei bilanci, dei propositi per l'anno nuovo. Non credo che vorrò condividerli pubblicamente, ma vi farò gli auguri come si deve al momento giusto.
Buon week end!


domenica 23 dicembre 2012

Auguri!

Ciao a tutti!

Per quanto sia fiduciosa in Babbo Natale, forse ho esagerato con le richieste... 
Perciò credo che dovrò fare da sola alcuni regali a me stessa.
Dunque mi assenterò dal blog per il periodo natalizio, ci vediamo dopo le Feste.
Divertitevi, non mangiate troppo e cercate di ricavare il meglio da questi giorni.
Buon Natale!




mercoledì 19 dicembre 2012

Guai grossi al Polo Nord

Ultimo appuntamento prima di Natale con le fiabe degli autori di Edizioni Domino.

Dopo Adriana Comaschi, Fabiana Redivo e Claudia Tonin(me medesima^^) questa settimana è la volta di una bella fiaba è scritta da M.P. Black. Paola De Pizzol che ci presenta "Guai grossi al Polo Nord" una bella storia adatta ai bambini ma anche ai più grandi.

Dal Blog di Edizioni Domino

Il racconto

grossi guai al polo Nord m. p. blackVogliamo dedicare questo racconto ai nostri lettori più piccoli e… ma sì, anche ai grandi, ma solo quelli che hanno il cuore bambino.
E se invece siete grandi grandi, di quelli che sanno bene che sotto le feste non solo c’è più da sgobbare, ma che c’è sempre qualche intoppo… bene, godetevi questa storia, in cui troverete Babbo Natale alle prese con parecchi problemi.
E, insieme a lui, tutto lo staff del Polo Nord.
Già, perchè sotto le feste girano anche tante forme influenzali e il fatto di avere molte cose da fare non ci salva dal buscare qualche malanno.
Ma se ad ammalarsi fosse proprio Babbo Natale? Chi porterà i doni a tutti i bambini del mondo?
Leggete questa bella fiaba e scopritelo insieme a noi!


domenica 16 dicembre 2012

Intervista dal Diario dei pensieri persi

Buona domenica!
Spero siate riusciti a superare il caos dovuto alla neve e che la giornata trascorra lieta.
A casa mia di neve solo l'ombra, fuggevole, apparsa venerdì mattina alle cinque, ma poi fuggita già alle otto.
Sotto la pioggia.
Come avrete capito dal titolo del post sono stata intervistata e ieri nel Diario dei pensieri persi è stata pubblicata l'intervista che mi aveva fatto qualche settimana fa Francesca Rossi, se avete voglia potete darci un'occhiata.
C'è una piccola anticipazione ufficiale riguardante il seguito di Pearls che vi consiglio di non perdere!



Visto che ci siete, fermatevi per la sorpresa che il Diario ha preparato per ricordare Jane Austen, nata il 16 dicembre 1775 e di cui oggi è l'anniversario.

Ancora buona domenica e ci sentiamo la prossima settimana con la letterina a Babbo Natale, ossia la lista dei libri che vorrei leggere l'anno prossimo :)

martedì 11 dicembre 2012

Natale a Villa Maria

Per la terza settimana consecutiva ecco il  racconto di Natale di Edizioni Domino, anche oggi c'è un regalo per i suoi lettori.
Questa settimana tocca a me!

Tratto dal blog di Edizioni Domino:

Il racconto

claudia tonin nataleNatale non è solo luce, colore, festa. Spesso ci si dimentica che dietro la patina di perfezione che vorremmo mettere su queste feste ci sono realtà immerse nella sofferenza.
Chi è vecchio, chi è malato, chi è privo di mezzi non sempre, anzi quasi mai, nel mondo reale vive il miracolo natalizio che toglie ogni dolore. Claudia Tonin ci conduce con la sua storia a Villa Maria, una casa di riposo, per ricordarci che è soprattutto in luoghi come questo che c’è bisogno della speranza portata dalle festività natalizie.



Perché Natale non è solo regali sotto l'albero, a volte è anche solitudine, ma soprattutto il calore della famiglia.
Un calore che si senta moltissimo, specie quando si è soli.
Buona Lettura!


P.S.
Se vi siete persi il mio racconto di Natale dell'anno scorso lo potete leggere qui






giovedì 6 dicembre 2012

Christmas Lights

Dopo avere addobbato blog (vi piace?) e pagine FB (per Twitter mi sto attrezzando...) oggi ho fatto l'albero reale.
Tutta l'operazione è stata fieramente osteggiata da Macchia che ritiene le luci delle prede molto appetitose (e non parliamo delle palline colorate!)
Alla fine la casa ha assunto un aspetto più coccolo e natalizio, perfettamente in tema con la festa di San Niccolò.
Durante tutte le fasi salienti la voce di  Michael Buble mi ha sostenuta ma questa sera c'è posto solo per Chris. 
In fondo se non metto questa canzone dei Coldplay adesso quando dovrei metterla?



martedì 4 dicembre 2012

Natale, fiabe e La Mano di Fatima

Buona settimana a tutti!

Abbiamo iniziato dicembre e presto dovrò preparare gli addobbi natalizi per il blog, spero di farlo presto. Diciamo che per ora sono in questa fase:




Poi arriveranno le luci colorate :))

In tema natalizio vi ricordo che da oggi è on line il nuovo racconto di Natale sul Blog di Edizioni Domino, si tratta di Christmas e-mail di Fabiana Redivo. Una bella fiaba moderna,  dolce e simpatica.

Oggi a casa mia sono arrivati i Leoni!
Il libro di "Fiabe per leoni veneziani", che soddisfazione!
Mi hanno risollevato il morale, visto che la salute latita e avere il libro tra le mani è stato un toccasana.
Le illustrazioni sono bellissime, con dei colori magici, ma tutto l'oggetto libro è molto curato e bello.


Altra bella scoperta di oggi è stato il blog La Mano di Fatima, un blog interamente dedicato alla cultura e alla letteratura araba. Oggi inizia un percorso alla coperta del capolavoro de "Le mille e una notte". Dunque lo consiglio caldamente agli amanti delle fiabe.

martedì 27 novembre 2012

Racconti di Natale

Quest'anno Edizioni Domino ha deciso di fare un regalo ai propri lettori

Vi riporto di seguito quanto pubblicato nel blog

Natale in casa Domino

natale dominoNatale comincia a sentirsi nell’aria. Nei negozi hanno decorato le vetrine, per le strade sono comparse le luminarie.
Manca un mese esatto, in effetti.
Come potete vedere, anche noi di Domino abbiamo addobbato il sito e il blog, contagiati dai bei colori del Natale.
Le novità, però non si fermano qui, perchè abbiamo deciso di festeggiare come si deve.
Non possiamo offrirvi vin brulé o cioccolata calda, però abbiamo pensato ad alcune sorprese per i nostri lettori, di cui oggi vi anticipiamo qualcosa.

Forse avrete notato nel menù in alto la comparsa di un nuovo link, che conduce a una pagina per ora vuota: RACCONTI DI NATALE.
natale dominoQuesta pagina sarà il nostro calendario dell’Avvento, e ogni settimana, a partire dalla prossima, potrete trovarvi un nuovo racconto, scritto per voi da alcune delle autrici Domino.
Saranno storie dedicate, ovviamente, al Natale, interpretato dalle nostre scrittrici. Storie per tutte le età, dai più piccoli ai più grandi, per aspettare insieme la festa più amata dell’anno.

I racconti porteranno le firme ( rigorosamente in ordine alfabetico) di  

Adriana Comaschi,

 Paola de Pizzol,

Fabiana Redivo e

Claudia Tonin.

Questo è il nostro modo di accompagnarvi verso il Natale, il nostro modo di farvi gli auguri.


Ebbene sì, ci sono anche io :)


Questa settimana si comincia con "Il dono" di Adriana Comaschi che potete leggere qui
Una storia delicata che a me è piaciuta moltissimo, specie dopo la disavventura capitata a Macchia...
Dedicato a tutti gli amanti dei gatti ;)
Buona lettura!



domenica 25 novembre 2012

Il messaggio di Pearls

Buona domenica!

Avrei tanto da raccontarvi, a partire dalla presentazione della settimana scorsa, passando per le letture finite e le iniziative a cui ho partecipato.
Lo farò, ma non ora.
Questo post è per me. 

Sapete che non sono solita all'autoincensazione, che mi muovo sempre con molta umiltà.
Ma oggi, no. Oggi voglio darmi una botta sulle spalle e dirmi: "Brava Claudia, così va bene!"
Sì, non sarò modesta, per una volta mi dirò che ce l'ho fatta.
Il messaggio che volevo inviare con Pearls è arrivato forte e chiaro e, una lettrice con non conosco, con cui non ho mai parlato, lo ha letto e ha capito esattamente quello che volevo dire.
Non so gli altri, ma io scrivo per questo, per comunicare qualcosa che per me è importante, per veicolare un messaggio che ritengo degno di essere ascoltato.
Per questo motivo sottraggo tempo, che non ho, alla famiglia, ai miei rapporti sociali e anche alla lettura.
Per questo motivo ho lasciato attività molto più immediatamente soddisfacenti, per scrivere.
Poi non se ne può più fare a meno, è vero, ma io scrivo affinché chi legga comprenda quello che voglio dire.
Oggi è successo.
Trovare la recensione di Pearls nel bellissimo blog Diario dei pensieri persi è stata una stupenda sorpresa!
Francesca Rossi ha colto ogni riferimento che io ho cercato di dare, comprendendo fino in fondo il messaggio del romanzo.
Questo, unito anche all'attenta analisi che ne fa, mi ha riempita di gioia e di coraggio.
Vi invito a leggere interamente il post del Diario, ma non posso non riportare la chiusa finale della recensione:

"Leggete Le Cronache di Gaia. Pearls di Claudia Tonin. Non ve ne pentirete e forse avrete voglia di scoprire un po’ di più del sesso opposto, perché è nella diversità che nasce nuova e vigorosa vita, non nell’appiattimento e nel ripiegamento su se stessi o sul proprio genere."

Scrivere è faticoso, con buona pace di quelli che si scandalizzano quando lo dico, scrivere costa fatica e sacrificio, come molte altre espressioni artistiche.
Eppure quando la nostra opera, il frutto di tanta fatica, tocca il cuore e l'anima di qualcuno, ecco allora la fatica scompare.
Proprio come, dopo una lunga camminata in salita, si arriva sulla cima del monte e di guarda l'orizzonte.

Buona domenica!


giovedì 15 novembre 2012

Presentazione di Pearls

Ciao a tutti!

 Domenica prossima, il 18 novembre alle 16.00 ci sarà una nuova presentazione di Pearls. Le cronache di Gaia.



Sarò nella Libreria Coop di Conegliano all'interno del Centro Commerciale Conè.
Non sarò sola, infatti la mia cara amica, nonché collega Edizioni Domino, M.P. black presenterà il suo ultimo romanzo "La Rosa e il Pugnale".
Le presentazioni si inseriscono nell'ambito di una serie di eventi interessantissimi dedicati al fantastico.


fumetti fantascienza

Un anno di Philip K. Dick. Mostre e incontri dedicati alla fantascienza.
10-23 novembre: la Fantascienza per immagini. 12 artisti omaggiano Philip K. Dick (a cura di Banda StraGulp)
10 Novembre: dalle 11.00 alle 13.00: Aperitivo molecolare con lo chef Omar La Pecia.
Dalle 15.30 alle 19.00 Workshop illustrazione a cura di Matteo Corazza


11 Novembre ore 16.00: Presentazione del libro: “Philip K. Dick una biografia a fumetti” (Becco Giallo Edizioni - presentano Francesco Matteuzzi e Pierluigi Ongarato
16-23 Novembre La fantascienza Graffiata - Street Art in mostra a cura di Kantiere Misto
18 Novembre 16.00 Presentazione Libri: La Rosa e il Pugnale di M. P. Black e Le Cronache di Gaia di Claudia Tonin

martedì 13 novembre 2012

I libri di Chiari

Ciao a tutti!
Spero che la vostra settimana sia iniziata bene, purtroppo un po' in tutta Italia l'acqua ha fatto grandi danni...
Mi auguro che stiate tutti bene e che il peggio sia passato.
Io domenica ero a Chiari come sapete e mi sono portata a casa quattro bei libri che di seguito consiglio.
Il primo già lo conoscete ne ho parlato nel post precedente :))

Ringrazio di cuore Fabiana Redivo per la dedica meravigliosa!


Ho portato con me anche il libro di Sara Di Furia, brava e bella autrice di cui ho anche sentito la presentazione. Il suo libro "Niccolò Spirito. Quando le ombre svelano chi sei" mi incuriosisce da morire, ora ce l'ho e devo solo leggerlo :)



Ho acquistato poi un libro molto speciale di Herta Muller, il premio Nobel per la letteratura



Avevo letto "Il paese delle prugne verdi" ed era stato un pugno all'anima, mi ero ripromessa di essere molto felice per leggere di nuovo qualcosa di suo. Forse non sarò molto felice ma leggete questo e poi ditemi che ho fatto bene ad acquistarlo:

"Le regioni interiori non coincidono con il linguaggio, esse ci trascinano là dove le parole non riescono a soffermarsi. Spesso sono le cose essenziali quelle su cui non si può dire più niente, e l'impulso di parlarne scorre bene perché va oltre senza fermarcisi. Solo in occidente si pensa di risolvere questo disordine parlandone. Il parlare non rimette ordine né nella vita nel campo di mais né in quella sull'asfalto".

Potevo venire via senza un libro per bambini? 
Certo che no!



Ho scoperto Roberto Innocenti grazie al buon Chagall e quando ho visto sullo stand de La Margherita editore tutti i suoi libri sono andata in crisi. 
Non potete capire la difficoltà di scegliere tra tanti piccoli gioielli!

Sono molto soddisfatta dei quattro libri che mi sono portata a casa. Come dico sempre, io non leggo mai libri brutti ;)

venerdì 9 novembre 2012

Microeditoria di Chiari

Se Domenica siete a Chiari alla Fiera delle Microeditoria, vi aspetto allo stand della Domino!
Non conoscete la rassegna?
Riporto un brano tratto dal loro sito:

La Rassegna della Microeditoria Italiana e’ una tre giorni di cultura a tutto tondo e un’immersione nel fascino liberty di Villa Mazzotti Biancinelli, a Chiari (Brescia).
Anche l’edizione di quest’anno prendera’ le mosse dalla produzione dei piccoli e medi editori italiani per creare dibattito con grandi nomi della cultura nazionale e presentazioni di libri intervallati da appuntamenti artistici e musicali.
Il mix perfetto per un weekend d’autunno all’insegna della cultura e dell’arte, ma anche dello svago e dell’intrattenimento.
Curata dall’Associazione Culturale l’Impronta, in collaborazione con il Comune di Chiari e il patrocinio della Provincia di Brescia e della Regione Lombardia, Consiglio Regionale della Lombardia e della Consigliera provinciale di Parita’, la manifestazione ha luogo ogni Novembre a Chiari, in provincia di Brescia, presso la bellissima cornice di Villa Mazzotti.Le migliaia di visitatori delle passate edizioni testimoniano il successo crescente di un evento che, di anno in anno, incuriosisce sempre di piu’ il pubblico grazie alle proposte particolari, raffinate e di nicchia, che vengono offerte durante la tre giorni.
Questa sera il mio editore, Edizioni Domino, riceverà un premio di tutto rispetto il "Marchio Microeditoria di Qualità", di che cosa si tratta?
Ricorro sempre alle parole del sito ufficiale per spiegarlo:

In Italia sono moltissime le case editrici piccole e medie, che mandano in stampa meno di 10 titoli all’anno. Si tratta, in termini di numero di editori, della fetta più ampia del panorama editoriale italiano, che però spesso non riesce ad essere conosciuta e valorizzata come dovrebbe. Da qui la decisione di promuovere un MARCHIO che possa aiutare i lettori ad individuare i migliori prodotti editoriali.
La selezione dei libri avviene grazie alle decisioni di una giuria qualificata e alle schede compilate dagli utenti delle biblioteche della Rete Bibliotecaria Bresciana.
Ai lettori chiediamo di valutare il coinvolgimento delle opere, l’efficacia della trama o delle soluzioni poetiche, il rigore della ricerca, ma anche di giudicare la copertina.
Quattro le categorie in cui sono stati suddivisi i libri che partecipano al concorso:
NARRATIVA, SAGGISTICA, PER RAGAZZI-PER BAMBINI, POESIA.
Alle migliori opere di ogni categoria, e alla migliore opera in assoluto, verrà assegnato il MARCHIO di qualità.
La premiazione avverrà all’interno della X edizione della Rassegna della Microeditoria, organizzata dall’Associazione L’Impronta, che si svolgerà dal 9 all’11 2012 novembre nella Villa Mazzotti di Chiari (Bs).

Questo l'annuncio di Domino, così vedete anche gli altri editori di qualità :))

"EDIZIONI DOMINO E' ORGOGLIOSA DI ANNUNCIARE DI AVER RICEVUTO IL MARCHIO DI EDITORIA DI QUALITA' PROMOSSO DALLA RASSEGNA DELLA MICROEDITORIA DI CHIARI, CON IL LIBRO IN CONCORSO: SABJA DE FEK E ALTRI RACCONTI - di ADRIANA COMASCHI.
QUI SOTTO 

L'ELENCO DEI VINCITORI:

I VINCITORI DELL’EDIZIONE 2012

Narrativa
Premio
Avevo un cuore che ti amava tanto (Kellermann)

Marchio
Borderline (ciliegio)
Sabja deFek e altri racconti (edizioni domino)
Il giallo di via tadino (flli frilli)
La voglia di melagrana (armando siciliano)
Delitto al maretto (fedelo's)
Caccia nelle Murge (gam)
Onde nuove (valentina editrice)
Vorrei che anche tu ricordassi (saecula)
Odessa (la memoria del mondo)
Lo specchio dell'acqua (impronte di luce)

Segnalazione giuria
Nella polvere rossa (gam)"
Sabato pomeriggio alle 15.30 ci sarà la presentazione del nuovissimo libro di Fabiana Redivo, non vedo l'ora di averlo tra le mani!

E domenica?
Domenica ci sono io!
Se passate per Chiari venite e salutarmi, magari, se ne è rimasta, vi offro anche una fetta di torta ;)
Buon week end!

giovedì 1 novembre 2012

Arrivano i leoni!

Fiabe per leoni veneziani

Stanno ancora dormendo ma presto, molto presto potrete udire il loro ruggito...ROARRRR

Chi sono? Che cosa vogliono? Ma soprattutto: cosa li farà dormire di nuovo?





FIABE PER LEONI VENEZIANI


A Venezia è scoppiato il finimondo. Le statue dei leoni che costellano la città hanno improvvisamente preso vita, svegliandosi dal loro sonno di pietra. Ora corrono per campi e calli facendo scherzi e dispetti a chiunque. Rubano i dolcetti ai pasticceri, spingono in acqua i poveri turisti e ruggiscono in faccia ai vecchietti.
Tutti sono spaventatissimi e ai bambini viene persino proibito di giocare all'aperto! Di restare tutto il giorno al chiuso, tuttavia, è fuori discussione. Fortunatamente, il piccolo Marco e i suoi amici hanno un piano: raccontare ai leoni delle fiabe della buonanotte. 
Le statue, però, esigono solo storie di Venezia! Con un po’ di fantasia, ecco allora che la bella si addormenta in gondola, Biancaneve diventa candida come una spumiglia e la Regina delle Nevi ghiaccia il Canal Grande.
Riusciranno i nostri eroi a riaddormentare i grossi gattoni capricciosi?
Un’avventura è nell’aria…


Dieci riletture di fiabe famose.
Una raccolta per ritornare a sognare destinata a grandi e piccini.
Un progetto i cui ricavati saranno destinati alla UILDM, sezione di Mestre.



Con le fiabe di:
• Fulvia Degl’Innocenti
• Cristina Marsi
• Francesca Ruggiu Traversi
• Barbara Fiorio
• Deborah Epifani
• M.P. Black
• Claudia Tonin
• Fabiana Redivo
• Aquilino
• Daniele Nicastro


Le filastrocche di:
• Roberto Piumini
• Antonia Romagnoli
• Gabriella Sanapo
• Mario De Martino



E le illustrazioni di Vincenzo Sanapo


Titolo: FIABE PER LEONI VENEZIANI
Autore: (a cura di) ANDREA STORTI
Pagine: 130+copertina
Prezzo: 15,00 Euro
ISBN: 978-88-97928-09-6
Collana: Kidsv Editore: Studio LT2
Uscita: Novembre 2012

Segui il progetto nel web:







lunedì 29 ottobre 2012

Lamantini


I lamantini sono animali che desideravo vedere da almeno una decina d'anni, da quando ho letto "L'amore ai tempi del colera" di Gabriel Garcia Marques (che consiglio vivamente!)
Ieri sono riuscita a vederli! 
Sono animali molto tranquilli e simpatici, per chi non li conoscesse, di seguito il momento quark...





lunedì 22 ottobre 2012

Un aiutante speciale


In questo periodo sono un po' presa da tante cose e trascuro il mio blog, 
ma anche quelli dei miei amici, mi spiace.

Per questo ho fatto una scelta dolorosa, 
ormai necessaria.

Anche io come molti mi sono trovata un ghostwriter a cui affidare alcuni progetti.

Vi presento la mia ghostwriter di fiducia:
Macchia Codatorta!








venerdì 12 ottobre 2012

Presentazione "La Rosa e il Pugnale" domenica 14 ottobre

Domenica mi aspetta un'altra bella presentazione libraria!

Questa volta però sono in veste di moderatrice alla presentazione della carissima e bravissima M.P. Black.

Ricapitolando:

Domenica 14 ottobre ore 17,00 nella biblioteca di Rua di Feletto, incontro con l'autrice M.P. Black per parlare del suo nuovo romanzo "La Rosa e il Pugnale", Edizioni Domino.

Vi siete segnati tutto in agenda? 

Ottimo, vi aspetto numerosi!

Ciao e buon week end!



La Rosa e il pugnale - M. P. Black


Amélie Morel è una brillante studentessa di architettura e vive a Parigi.
Con un gruppo di compagni, e sotto la guida dell’affascinante professor Claude Rolland, partirà per Carcassonne, patria dei Catari, con lo scopo di effettuare uno studio sulla cittadella restaurata.
Amèlie è entusiasta, ma ancora non sa che al suo gruppo se ne unirà un altro, proveniente all’Università di Grenoble, e che uno degli studenti selezionati altri non è che Louis, il suo ex ragazzo.
Fortunatamente, Amélie farà subito la conoscenza del bello e misterioso Jean, che rapirà il suo cuore. A Carcassonne, però, ritorneranno a galla gli incubi del suo passato e lei si vedrà costretta ad accettare il suo destino: quello cioè di comunicare con gli spettri per aiutarli a raggiungere la Luce. Nel vetusto albergo in cui alloggia, Amèlie verrà tormentata dal fantasma di un uomo che non le dà tregua, ma molti altri spettri inizieranno ad apparirle, con il loro aspetto orribile e le continue invocazioni di aiuto.
Amèlie, disperata, cercherà conforto tra le rassicuranti braccia di Jean, ma dovrà vedersela anche con Louis, sempre più geloso del loro rapporto, e finirà coinvolta in un complicato triangolo amoroso.
Con l’aiuto della sua carissima amica Fleur, tenterà di capire come aiutare lo spettro che la tormenta, e anche di trovare un significato alla presenza, nell’albergo, di innumerevoli quadri raffiguranti una rosa trafitta da un pugnale.
Giorno dopo giorno verrà a galla una verità sconvolgente, legata anche ai Catari e al loro leggendario tesoro, e che condurrà Amélie al confine tra la vita e la morte.

mercoledì 10 ottobre 2012

Seminatore di stelle


(visto e letto sulla bacheca di un'amica su FB ed era così bella che ho deciso di condividerla anche con voi)

Il “Seminatore di Stelle” è una statua che si trova a Kaunas, Lituania. 

Come si può vedere nella foto, durante il giorno nessuno ci fa molto caso. 

Un altro bronzo e niente più, ereditato dal vecchio regime sovietico. 

Però quando arriva la notte, la statua giustifica il suo nome.






Morale? 

Non demoralizzatevi e continuate a seminare le stelle, anche se apparentemente non si vedono.



lunedì 8 ottobre 2012

Libriincantina, come è andata a finire

Cronaca semiseria di un grande week end da conquistatori

Venerdì sera non ero in forma, ho preferito rinunciare a una serata senza dubbio interessante, per prendere un oki (che odio) e andare a dormire presto(verso mezzanotte...)

Sabato mattina sveglia ore 7.30 colazione con consorte con calma, evento più unico che raro, visto che i due hobbit erano nel villaggiovacanze nonni.
Ore 9.00 tappa dalla mia mitica parrucchiera. 
In programma una piega tranquilla ma lei è imprevedibile e visto che quella mattina truccava una signora invitata a un matrimonio ha la grande idea di truccare anche me.
Il risultato è ottimo direi!

Ore 10.20 telefonata di Paola: "dove sei?"
"Parto ora!" e arrivo come previsto ore 10.40

Il castello è stupendo!


Lo stand della domino si trovava al primo piano nella vetrata di sinistra nello schermo, se ingradite molto riuscirete a vedere Solange Mela :))


La mia presentazione si è svolta nella sala della terrazza, una sala molto bella con la muta e seria presenza del conte che ci controllava da sopra il caminetto.







Abbiamo parlato per quaranta minuti circa, Paola è stata bravissima e ha intrattenuto bene il pubblico che si è dimostrato interessato e divertito. 


Mi è stata fatta anche qualche domanda  che non mi aspettavo, ma come si dice: 
è questo il bello della diretta!


Con me e Paola in prima fila c'era anche la mia feroce editor Adriana, che qui sotto potete vedere mentre tiene tra le mani il frutto del nostro lavoro.


Finita la presentazione abbiamo lasciato la sala, perché un altro autore dove presentare la sua opera, ma ci siamo ben consolate nello stand dove tutti i presenti, o buona parte, ci hanno seguite perché ad aspettarci c'era il Tiramisù! 


e Prosecco, ovviamente!

Siamo a Libri in cantina o no?
Vi pare :))


Un bel brindisi alla Domino Style ci voleva proprio!

Il pomeriggio sono venute molte persone a trovarci, a chiedere informazioni, interessati al Fantasy ma anche al Noir. 

Qualcuno ci ha anche portato generi di sostentamento temendo che deperissimo!

(Grazie Elisabetta! Grazie Stefano!)


 Domenica è stata frenetica! 
Ma ci siamo ricavate comunque alcuni momenti per gustarci la bellezza degli arredi del castello, 
alcuni più cruenti


altri più poetici


Alle 16.00 il castello di San Salvatore è stato invaso da frotte di lettori in crisi d'astinenza e lo stand ha vacillato, sia per gli acquisti che per la bellezza e l'interesse delle persone che si fermavano da noi.

Il risultato è stato una grande soddisfazione:


Chiusa la fiera e ringraziati gli organizzatori siamo scese dal Castello cariche di due scatoloni e ci siamo concessi una meritata pasta 
con Cabernet d'ordinanza!

La cronaca si conclude qui e si aprono i ringraziamenti.

Le persone venute a trovarmi sono state tantissime, molte inaspettate e le ringrazio di vero cuore. 
Ringrazio chi non è riuscito ad esserci di persona, ma con lo spirito(e sms, mail e telefonate) mi ha sostenuta.

Per paura di dimenticare qualche nome citerò solo Paola De Pizzol-M.P. Black, mia collega in ben due lavori, che è una forza della natura per tutto quello che riesce a fare.
Un grazie alle mie editrici, Solange Mela e Adriana Comaschi, che hanno idee ed energia positiva per poter conquistare qualsiasi castello!

Ciao Susegana, ci vediamo l'anno prossimo!