Le cronache di Gaia

Cronache di Gaia.

Un luogo di viaggio e di passaggio, benvenuti!

Italia: terra d'amori, arte e sapori

Italia: terra d'amori, arte e sapori
EWWA

sabato 30 luglio 2011

Le donne delle fiabe intervistate da Chagall

Non era in programma alcun post per il week end ma questo lo devo proprio fare!

Chagall nel suo blog sta scrivendo delle meravigliose interviste alle protagoniste femminili delle più note fiabe.

A questo link potete trovare la stupefacente intervista a Principessa Sulpisello, da morir da ridere!

Andando a ritroso, qui quella a Bianca Neve e qui quella a Cenerentola.

Un modo veramente originale di avvicinarsi a delle fiabe che tutti conoscono e dire quello che, confessiamolo, abbiamo pensato tutti certe volte^^

Buona lettura!




Chissà se ci sarà una serie al maschile, cioè l'intervista ai vari principi azzurri?

Vedremo...

Recensione+intervista

Sperando che il week end ci regali un po' di sole
vi saluto lasciandovi questo link
dove trovate una mia intervista e la recensione a Esedion fatta dalla brava Ary


Dateci un'occhiata e poi ditemi che ne pensate!

Buona domenica^^

giovedì 28 luglio 2011

La Traviata

Una settimana fa sono andata all'Arena di Verona e ho assistito allo spettacolo de La Traviata.
Erano anni che desideravo andare ad ascoltare questa splendida opera, ma per un motivo o per un altro non ci sono riuscita; fino alla settimana scorsa.
La traviata è un'opera in tre atti di Giuseppe Verdi su libretto di Francesco Maria Piave, tratto dalla pièce teatrale di Alexandre Dumas (figlio) La signora delle camelie; viene considerata l'opera più significativa e romantica di Verdi e fa parte della "trilogia popolare" assieme a Il trovatore e a Rigoletto.

La prima rappresentazione avvenne al Teatro la Fenice di Venezia il6 marzo 1853 ma, a causa soprattutto di interpreti non all’altezza e della scabrosità dell'argomento, si rivelò un sonoro fiasco; ripresa l’anno successivo con interpreti più validi e retrodatando l'azione di due secoli, riscosse finalmente il meritato successo.

Fra i passaggi più popolari dell'opera, l'invocazione di Violetta Amami, Alfredo, il famoso brindisi Libiamo ne' lieti calici, la cabaletta Sempre libera degg'io, il concertato finale del secondo atto, l'aria Addio, del passato e il duetto Parigi, o cara.


La storia è conosciuta, l'infelice amore di Violetta e Alfredo, trasposizione della storia d'amore di Margherita e Armando.

Margherita Gautier è la signora delle camelie, così chiamata per i fiori che prediligeva. Giovane cortigiana della Parigi del IX secolo, la sua vita dipende dai ricchi amanti che, ammaliati dalla sua sensuale bellezza, trovano in lei l’appagamento di un piacere fugace, notturno. Margherita è una donna disillusa; non conosce l’amore autentico, ma solo quello meramente carnale che indurisce il cuore. Finché non incontra Armando Duval, giovane borghese, il quale si innamora di lei da subito.

E la sua non è l’attrazione spietatamente superficiale di tutti gli altri signori dell’alta società: egli ama Margherita perché vede in lei una solitudine e una dolcezza non comuni fra le altre mantenute. Ma il sentimento di Armando sembra univoco, destinato alla derisione, perché non ci si può veramente innamorare di una prostituta. Se non ché le premurose attenzioni del giovane finiscono per far breccia nel cuore della donna. Questa volta l’amore ha la “A” maiuscola, è reciproco, gratuito, finalmente sincero, anche se altalenante fra idilliaci quadretti di passione e i retaggi degli incancellabili trascorsi di mondana smodatezza, che erano stati il passato della prostituta. Ma lo spettro di una malattia trascurata e dei creditori cala sulla vita di Margherita, e a poco a poco oscura fatalmente la sua felicità. Si aggiunga il padre di lui, uomo dai saldi valori morali mirati a perseverare il buon nome della famiglia. La donna sceglie di abbandonare Armando, perché l’esistenza al suo fianco è quanto di più bello le sia mai capitato, ma è destinata a soccombere sotto il peso schiacciante dei debiti e le insistenti esortazioni del vecchio Duval. Del resto si sente separata dell’amato da un’insormontabile distanza etica e sociale. Armando si dispera, la odia, l’ama, la cerca, la rifiuta, si vendica: non comprende quello che è un disperato gesto d’amore. Intanto Margherita soffre per la malattia fisica che la sta consumando nel corpo, ma anche, e soprattutto, per quella dell’anima. E ormai, iniziata alle delle dolcezze dell’amore spontaneo, non è più in grado di tornare alla vita di cortigiana con la stessa leggerezza di un tempo.

Una storia d'amore che trova espressione nella musica struggente di Verdi. La bravura degli interpreti poi fa la differenza, è innegabile. Dunque complimenti alla brava Elena Mosuc che la settimana scorsa mi ha incantata con la sua voce e la splendida presenza scenica.

Tra le mie parti preferite c'è questa romanza che pote ascoltare dalla voce unica di Maria Callas

mercoledì 27 luglio 2011

Storia di Geshwa Olers

Fabrizio Valenza ha dato concretezza all'idea di cui ci aveva parlato ai primi di luglio in questo post
Presto si potrà leggere il seguito della storia di Geshwa in formato digitale, tenete d'occhio questo sito!

lunedì 25 luglio 2011

Commossa

E ora mi metto a piangere... di gioia!


Sull'answers di Yahoo alla domanda :

Mi consigliate un bel libro sul genere avventura-fantasy?

no harry potter(gia letti tt e 7)signore degli anelli cronace di narnia e percy jackson (li ho gia letti)..su datemi una mano :D:D

Una lettrice risponde con questo elenco:

Eragon, eldest e brisingr di Christopher paolini
cronache del mondo emerso, guerre del mondo emerso, leggende del mondo emerso di licia troisi
iris fiori di cenere di maurizio temporin
il dardo e la rosa di Jacqueline carey
il castello errante di Howl di diana wynne jones
lisa verdi e il ciondolo elfico, lisa verdi e l'antico codice, lisa verdi e il sole di aresil, i guardiani delle anime- la maledizione della regina di M.P.Black
icewolf, shade tiger, dark mirror, moon shine di lady maltras
l'esercito nero di santiago garcia clairac
il risveglio delle tenebre di susan cooper
la guerre degli elfi ( libro con tutti i volumi) di herbie brennan
il viaggio della strega bambina di celia rees
esedion di claudia tonin
il teschio di cristallo di manda scott
cuore d'inchiostro, veleno d'inchiostro, alba d'inchiostro di cornelia funke
wings e spells di aprilynne pike
l'ospite di stephanie meyer
fallen, torment e passion di lauren kate
promessi vampiri di beth fantaskey
la storia infinita di michael ende
gli eroi del crepuscolo e la strada che scende nell'ombra di chiara strazzulla
fire e graceling di kristin cashore


Visto? Ci sono anche io!

Sarà infantile, sciocco, poco serio, dite quello che volete, ma il fatto che mi abbia messo nello stesso elenco in cui c'è anche "La storia infinita" di Ende mi fa commuovere.

domenica 24 luglio 2011

Amy

Informazione di servizio

Ciao a tutti!

Volevo avvisare che mi rimangono ancora delle copie in conto deposito di Esedion.

Se qualcuno ne vuole una, magari con dedica, non deve fare altro che scrivermi a

daisy.mcvincent (chiocciola)gmail.com

Le spese di spedizione saranno gratuite!

Buona domenica


mercoledì 20 luglio 2011

Nuovi Autori nel cuore di Roma

Vorrei segnalarvi questo evento letterario a cui purtroppo non posso partecipare di persona.

Di cosa si tratta precisamente?


Nella splendida Terrazza Ara Coeli con vista sul cuore di Roma, due autori presenteranno i loro libri.

Alessandro Placidi con "Divise forate"

e

Anna Maria Funari con "L'isola dei graziati"

vi condurranno nel mondo particolare dei libri che, nelle loro pagine, in due modi diversi, raccontano la realtà.

Padrino d'eccezione della serata sarà SALVATORE SPOTO, mentre vedremo nel ruolo di relatore Michele GENTILE, affiancato in questo difficile compito da Alba Gnazi, Patrizia Palese, Sandro Capodiferro e Doriano Rautnik nelle vesti di lettori.

E... stavolta avremo anche delle vere e proprie "chicche":


- la diretta web a cura di VOLODEISENSI.IT, nella persona di Leonzio NOCENTE

- Pietro OLIVIERI, immancabile fotografo

e poi...

MANUELA LUCCHINI, GIORNALISTA DEL TG1 e SILVIA TOCCI DI OSTIATV!

Vi aspettiamo sempre più numerosi a fare il tifo per noi, insieme a MARIA PIA MONICELLI, FABRIZIO ROMAGNOLI, RITA CHARBONNIER, DARIO AMADEI, DANIELE SPIZZICO e ancora tanti tanti altri!!!

COME RAGGIUNGERCI: dalla scalinata del Campidoglio arrivate alla statua di Marco Aurelio; dopo i portici, a sinistra, c'è un'ulteriore scalinatella che porta all'ingresso laterale della chiesa dell'Ara Coeli. Seguite le indicazioni "Caffetteria"!!!!!

Dunque venerdì pomeriggio se siete a Roma non potete mancare e se, come me, sarete lontani, potrete sempre seguire la diretta web dal sito www.volodeisensi.it

martedì 19 luglio 2011

The Fantasy World Forum 3° concorso

Volevo solo ricordare che il 31 luglio è il termine ultimo per votare i racconti del terzo concorso de
The Fantasy World Forum


Li ho letti quasi tutti.
Devo dire che ce ne sono molti di veramente belli e scritti benissimo.
Due in particolare mi hanno colpita e il voto si presenta molto difficile da esprimere...

Se ancora non l'avete fatto, leggeteli e votate il vostro preferito!
Tra i molti in gara c'è anche il mio, chi indovinerà qual è precisamente?
In ogni caso a fine competizione svelerò il titolo e lo metterò nel blog, così potrete dirmi le vostre opinioni.

I viaggi dell'Esedion - Concorso


In principio fu la grande Francesca Resta che portando a Berlino il libro "Esedion" mi diede l'idea.


Ne ho accennato in questo post, ma ora è venuto il momento di lanciare il concorso ufficiale!

I viaggi dell' Esedion

State per andare in vacanza?
Per partire per il mare?
Per la montagna, i laghi o dove meglio vi divertite?
Benissimo!
Questo è il concorso che fa per voi!

Mettete in valigia Esedion e fatevi una foto, speditemela e io la pubblicherò nel blog.

In settembre voteremo la foto più simpatica, a cui andrà un premio.
(non ho ancora deciso, ma di certo sarà un libro ^____^)

Se non volete mostrare il vostro viso, non ci sono problemi, mettetevi Esedion davanti alla faccia, la foto verrà ritenuta valida ugualmente!

Il primo partecipate è Stefano uno dei due bravissimi fotografi (l'altro non sono riuscita a beccarlo^^) di un villaggio di Otranto che ha aderito subito e con entusiasmo!

Avanti chi è il prossimo?

lunedì 18 luglio 2011

Persi in un buon libro

Ciao a tutti!
Sono tornata e vi parlo dei libri che mi sono portata in valigia.
Il primo è il mio ^_^
Ebbene sì, sto correggendo di gran lena un romanzo che ho finito l'estate scorsa e che poi ho lasciato da parte per dedicarmi solo a "Esedion".
Ma di questa mia fatica avrò modo di parlare più avanti...vi anticipo solo un nome Aryn.

L'altro libro, invece, lo potete leggere anche voi ed è





Jasper Fforde è un autore ironico e molto creativo di cui avevo letto "Il caso Jane Eyre", questo romanzo "Persi in un buon libro" è il seguito delle avventure di Thurday Next.


Thursday Next, coraggiosa detective letteraria, è diventata famosa: ha sconfitto Acheron Hades, il terzo uomo più ricercato del pianeta; ha salvato "Jane Eyre" dalla distruzione, migliorandone persino il finale. Anche nella vita privata attraversa un momento di grande felicità. È appena andata avivere con Landen, aspettano un bambino. Ma l'orizzonte è carico di guai. La sorella di Acheron Hades reclama vendetta, la potente e malefica Goliath Corporation pretende a tutti i costi la liberazione del proprio scagnozzo, Jack Shitt, che Thursday ha imprigionato nella poesia "Il corvo", di Edgar Allan Poe. Juris Fiction, la grande macchina della giustizia letteraria, l'accusa di "infrazione della finzione narrativa". La pressione sulla povera Thursday raggiunge il culmine quando la Goliath, con la complicità di una Crono-Guardia corrotta, riesce a "sradicare" dalla realtà suo marito, Landen Parke-Laine, ricostruendo il mondo come se Landen non fosse mai esistito. Le resta una sola via di fuga: rifugiarsi nel magico universo della parola scritta, un universo parallelo con proprie leggi e propri abitanti. Lotterà contro i grammassiti, capaci di divorare metà degli aggettivi di un romanzo, di far sparire in un istante tutta la punteggiatura di un capitolo. Incontrerà personaggi delusi, cancellati prima dell'ultima stesura, condannati a vivere in eterno in un limbo desolato. O gli avventurosi Page Runner, personaggi in fuga dal libro per cui sono stati concepiti.


Non sapete chi è Jasper Fforde?
Ecco la sua pagina wiki:

"Jasper Fforde (Londra, 11 gennaio 1961) è uno scrittore britannico. È figlio di John Standish Fforde, ventiquattresimo cassiere capo della Banca d'Inghilterra(la cui firma appariva sulla cartamoneta britannica), e cugino dell'autrice Katie Fforde. Ha studiato presso la Dartington Hall School.

Ha trascorso i primi anni della sua carriera come assistente operatore per l'industria cinematografica, dove ha lavorato per una serie di film, tra i quali Agente 007 - GoldenEye, ed Entrapment.

Tra le sue pubblicazioni, una serie di romanzi ha come protagonista la detective letteraria Thursday Next: Il caso Jane Eyre, Persi in un buon libro, Il Pozzo delle trame perdute, C'è del marcio e First Among Sequels (l'ultimo attualmente non ancora tradotto in Italiano). È inoltre previsto un sesto romanzo della serie, dal titolo One of Our Thursdays Is Missing. L'autore afferma che Il caso Jane Eyre ha ricevuto 76 rifiuti da editori prima di essere ammesso alla pubblicazione.

The Big Over Easy (2005), che ha un'ambientazione simile ai romanzi che hanno per protagonista Thursday Next, è una revisione del primo romanzo scritto dall'autore, che inizialmente non aveva trovato alcun editore. Il titolo originale era Who Killed Humpty Dumpty?, più tardi divenuto Nursery Crime, che è il titolo ora usato per riferirsi a questa serie di romanzi. Questi descrivono le indagini del DCI Jack Spratt. Il seguito di The Big Over Easy, The Fourth Bear, è stato pubblicato in Gran Bretagna nel luglio 2006; la storia ruota su Ricciolidoro e i Tre Orsi.

I romanzi di Fforde sono caratterizzati da allusioni letterarie, giochi di parole, una trama serrata e aderenza al genere tradizionale. I suoi lavori contengono di solito elementi di metanarrazione, parodia e fantasy.

Fforde è interessato all'aviazione e si diletta a pilotare un Tiger Moth di sua proprietà."


Io aggiungo solo che Mondadori ha recentemente pubblicato "L'ultimo drago".


Per il momento sono circa a metà lettura di "Persi in un buon libro" e mi sta piacendo parecchio, conto di terminarlo presto per il commento finale.

venerdì 15 luglio 2011

Una fetta di torta?


Come promesso vi offro questa fetta di dolce virtuale ;)

Il 16 luglio e' il mio compleanno!!!

Gli auguri sono ben accetti, i commenti sulla mia eta' un po' meno ;)))

A prestissimo e buon week end!

giovedì 7 luglio 2011

Chiuso per ferie

Cari miei vado al mare!


Ci vediamo attorno al 18 luglio, sempre che decida di tornare^^

Non escludo una capatina per farmi fare gli auguri di compleanno e offrirvi una fetta di torta, ma vedremo se ne avrò il tempo...sapete, con tutte le cose che dovrò fare:

visitare i luoghi culturali


comprare delizie locali


costruire castelli di sabbia


nuotare!



Insomma una settimana fitta di impegni!



E ora che mi avrete odiata ben, bene, vi saluto: il mio faro mi aspetta!!!

Ieri sera


Ieri sera c'è stata la doppia presentazione con MP Black.
E' andata benissimo, grazie alla mia compagna di avventura e alla bravissima Loretta Gallon, che ci ha guidate durante la presentazione.



Una conduzione brillante e divertente, ma anche molto seria, per darvi un'idea vi riporto le domande che ci ha fatto, una più bella dell'altra!

- Cara Claudia, il tuo libro mi ha fatto ricordare Fritjof Capra, il premio Nobel per la fisica, quando scrive che: “Un numero crescente di scienziati sta facendo propria una concezione del mondo in cui le scoperte scientifiche di uomini e donne possono essere in perfetta armonia con i loro fini spirituali e le loro credenze religiose”, condividi questo pensiero, senti che sia così anche per te?

(domandina facile facile, così giusto per rompere il ghiaccio *_*)

- Nel tuo libro la bellezza non è mai un mero elemento estetico: esse veicola, segna soprattutto la forza che c’è dietro, le capacità personali, come se queste spiccando facessero apparire ancora più belle anche le forme esteriori, è così? Cos’è per te la bellezza?

(per la risposta a questa domanda sono stata prenotata da un uomo molto interessante per una futura discussione. Per dovere di cronaca la risposta sintetica è stata SI!)

- Aprire il tuo libro è un po’ come sfogliare un libro di viaggi, tu accompagni il lettore per vie e paesi… qual è il tuo personale rapporto con i viaggi?

(finalmente qualcosa di non filosofico, vi ho mai detto che non amo particolarmente la filosofia, se non nelle sue implicazioni economiche? No? Beh, ora lo sapete^^)

- Possiamo svelare cos’è l’Esedion? … In questa figura a me pare di cogliere un tema attualissimo, vivo e sentito… quanto senti sia necessario oggi come oggi avere degli ambasciatori che aiutino mondi e modi diversi di vivere a confrontarsi e a conoscersi?

- C’è un passaggio del tuo libro che ho particolarmente apprezzato, che mi risuona dentro (e lo leggerei, è quello di pag. 49, l’inizio del cap. 5), che inizia così: Ma prima risponderò alla domanda che ti assilla: perché tu? La risposta pensandoci bene la conosci già. Da che hai memoria giocavi a scappare di casa? Quante volte ti sei perso nella tua vita? […] non hai pensato come tutti gli altri: cos’è? Ti sei rilassato e ti sei detto. Finalmente. Claudia, da dove nasce questa riflessione, quanto c’è di Claudia in questo passaggio?

per quest'ultima domanda ho ringraziato Loretta, è una delle mie parti preferite, oltre che molto autobiografica.



E se credete che con MP sia stata più buona leggete un po':

- Domanda puramente casuale e disinteressata, ma quanto lavorare nei servizi sociali ha contribuito ad alimentare la tua fantasia e a colorire i tuoi personaggi? Com’è nata l’idea del tuo libro?

- Due streghe, due sorelle, due gemelle, straordinarie: quanto sono in realtà le due facce della stessa donna? Una l’alter ego dell’altra?

- Mi affascina molto come hai reinterpretato un – se vogliamo classico – della suspense, del fantasy: il gioco sul confine tra realtà concreta e quella onirica, fra quello che mi sento, sono io e quello che vedo riflesso allo specchio: a chi ti ispiri, chi sono i tuoi maestri “del brivido” se così li vogliamo chiamare?

- Quello che si teme di più, dunque, nel tuo libro non è semplicemente morire, ma impedire alla nostra anima di reincarnarsi per evolvere e per crescere: peggio dell’inferno, dunque, (vedi il rogo della strega dove c’è quasi un’eccitazione, un senso di onnipotenza) c’è qualcos’altro… il limbo oscuro? E ciò vale sia per i tuoi personaggi nella veste di comuni mortali che di immortali, è così?

- Le sensazioni fisiche siano esse piacevoli o dolorose, nelle tue narrazioni, non sono mai eccessivamente ostentate o macrabe, comunque ti catturano, sfidano i limiti personali, come se solo attraverso il sentire sulla pelle, sulla carne viva consentisse di sentire anche intimamente, dentro di sé, è così anche per te?






Insomma un bel viaggio nei nostri due libri che ha conquistato i presenti e che ha stimolato ulteriori domande.

Un grazie di cuore a tutti i presenti: è stata una serata memorabile!





martedì 5 luglio 2011

News

Ciao a tutti!
Oggi volevo rendervi partecipi della bella intervista che mi ha fatto Lucia Scarpa nel forum il Club degli scrittori, se volete potete leggerla qui
Inoltre domani sera ci sarà un presentazione memorabile!

Incontro con le due autrici pievigine di fantasy
M.P. BLACK e CLAUDIA TONIN

domani, mercoledì 6 luglio 2011- ore 21.00

Sala riunioni isola La Roggia
Borgo Stolfi, 1 - Pieve di Soligo (TV)

Presenta la serata
Loretta Gallon

Io e MP Black presenteremo i nostri libri e ci sarà proprio da ridere, o almeno, io e lei di certo rideremo^^
Se avete un account FB trovate qui l'evento:http://www.facebook.com/event.php?eid=120399644713271

Prima di partire per il mare spero di postare le foto.

Buonissima giornata a tutti!

sabato 2 luglio 2011

Chagall ospita Simon della Valle dell'Iar

Ciao!
Volevo dirvi che il caro Chagall ospita un messaggio di Simon della Valle dell'Iar.
Leggete un po' qui che ci racconta il brillante scienziato di Estreira.
Per chi lo sperava ho una bella notizia:
ho iniziato seriamente a tracciare la trama del prequel!
Ancora buon week end^^

venerdì 1 luglio 2011

Con tutto il bene che ti voglio: luglio!

Luglio è il mese più bello dell'anno!
Secondo me.
Se non conoscessi la mia data di nascita avrei comunque scelto questo mese come mese in cui festeggiare il compleanno.
Non è magico come giugno, mese del passaggio, nemmeno malinconico come agosto, in cui si percepisce l'inizio delle fine.
Luglio è l'estate.
Ha le sue contraddizioni, perchè dove c'è la luce più accecante, c'è anche l'ombra più scura, ma forse proprio per questo è il mese dei frutti.
La natura nel nostro emisfero da il meglio di sè e orti e frutteti sono ricchi di prelibatezze.
Nel giardino delle delizie è sempre luglio.
E siccome sono modesta non posso che parlare benissimo delle persone nate in luglio.
Partendo dall'inizio, dall'uomo che ha dato nome al mese: Giulio Cesare.
Nato il 13 luglio è stato nel bene e nel male la chiave di volta e di svolta delle popolazioni romane.
Sul suo carisma sono stati scritti tanti di quei libri e quindi non vi annoio di certo parlando di lui.
Non era uno qualsiasi!
Nella cultura ebraica è nel mese di Tammuz (luglio) che arriverà il Messia.
Il 22 luglio si festeggia una Santa molto speciale, Maria Maddalena, il Signore quando risorge lo dice per primo a lei. E su questo ci sono ampi trattati teologici che contestano l'identificazione tra Maria Maddalena e una prostituta. Di certo anche lei non era una donna qualsiasi!
In luglio ricorrono gli anniversari di eventi drammatici che hanno cambiato la storia del mondo, serve che parliamo del 14 luglio e della rivoluzione francese?
Insomma, tutto si può dire di luglio ma no che sia un mese che passa inosservato!
Sbirciando su wikipedia ho scoperto due cose interessantissime che riporto:

"Luglio è l'unico mese ad avere due "giorni immaginari" utilizzati nella letteratura fantascientifica e nel sottogenere della canzone denominata "demenziale": il32 luglio è il giorno in cui gli abitanti di una società totalmente asservita ad un immaginario potere temporale vivevano in permanenza nel romanzo breve diFrederik Pohl "Il tunnel sotto il mondo" (1955), trasposto in film nel 1969 da Luigi Cozzi, mentre "38 luglio" è il titolo del primo singolo del 1973 del gruppo degli Squallor"

Per finire in bellezza riporto una frase di Ginger Rogers (pseudonimo di Virginia Katherine McMath 16 luglio 1911 – 25 aprile 1995, attrice e ballerina statunitense) che ben rappresenta lo spirito delle donne di luglio:


"Sulla scena facevo tutto quello che faceva Fred Astaire, e per di più lo facevo all'indietro e sui tacchi alti."

Prima di augurarvi buon week end (il primo di luglio!!!)
Un grande ringraziamento a The Fantasy World per due motivi:
1. Sono stati pubblicati i racconti del concorso e quindi se volete divertirvi, leggere, votare e magari cercare il mio raccontino tra i 29 pubblicati lo potete fare qui
2. Esedion è stato votato come libro del mese di luglio (^____________^)

Buon week end