Le cronache di Gaia

Cronache di Gaia.

Un luogo di viaggio e di passaggio, benvenuti!

Italia: terra d'amori, arte e sapori

Italia: terra d'amori, arte e sapori
EWWA

venerdì 22 ottobre 2010

M.P.Black

Perchè parlare di MP Black?
Ma perchè non parlare di M.P. Black, piuttosto?!
Una forma di pudore, misto a timidezza mi porta a dare per scontate le persone a me care e quindi temevo di essere di parte nel parlarvi della mitica scrittrice della trilogia della Signora degli Elfi.
Ma perchè tacere?
Se non ne parlano bene gli amici, chi mai lo farà?
Ricapitoliamo.
M.P. Black, al secolo Paola De Pizzol, sorridente e vulcanica mamma, lavoratrice, scrittrice e molto altro ancora, è la prima scrittrice del poker di autori di cui vi voglio parlare.
Ha scritto

"Lisa Verdi e il ciondolo elfico"




"Lisa è una sedicenne che vive le emozioni, le gioie ed i turbamenti tipici della sua età. La sua vita, tranquilla e spensierata, verrà stravolta quando la zia le rivelerà la sua vera identità e la costringerà a varcare la Porta di Passaggio per il Regno Elfico. In questo nuovo mondo, in cui ogni cosa é capovolta e ricca di mistero, apprenderà di essere la Prescelta, designata da un'antica Profezia per annientare una volta per tutte il potere del Nero Signore degli Elfi e del Generale Guglielmo. Verrà accompagnata in questa inevitabile missione dal suo amato Paolo e dagli amici Gianni e Matilde e scoprirà, suo malgrado, che il lupo cattivo non vive solo nei boschi, ma spesso anche in casa."


, "Lisa Verdi e l'antico codice"



Lisa ora vive sulla terra, tra gli Umani, e le è stato rimosso ogni ricordo
legato alla sua permanenza tra gli Elfi. Ha dimenticato anche il suo amore per
il Generale Bartolomeo.
Ma forze oscure e malvagie stanno operando per minare il già precario
equilibrio del Regno Elfico e dell’Universo Intero.
"Scusa, stai forse parlando con me?" chiese Lisa, puntando un dito contro il
suo petto e fissandolo con occhi ancora più sbarrati. Marcus sospirò e le fece
un breve inchino.
"Sto parlando con la nuova Signora degli Elfi, la quale, ora, ha il dovere di
incontrare i Consiglieri."


"Lisa verdi e il sole di Aresil"



(Tra parentesi notate che meraviglia la copertina disegnata da Francesca Resta)

Lisa ha appena compiuto diciassette anni, ma non ha molto tempo per festeggiare. Deve partire subito, col suo amato Bartolomeo, alla ricerca di chi le fornirà lo strumento per combattere la "Madre", l'origine di ogni male del Regno Elfico. Da qui inizierà una serie di rocambolesche avventure, che la costringeranno a prendere decisioni difficili e delicate, anche nella sua sfera più intima e sentimentale. Sino alla decisiva battaglia finale, in cui il Bene e il Male si scontreranno ancora una volta e in cui Gianni, il ragazzo della terza Profezia, dovrà abbandonare ogni timore per affrontare con coraggio il suo destino, a fianco dell'adorata Andromeda. Nell'ultimo libro della Trilogia "La Signora degli Elfi", i già conosciuti personaggi si misureranno e si confronteranno con i nuovi, in una serie di momenti a volte drammatici e ad alta tensione emotiva. Lisa dovrà maturare in fretta, un nuovo mondo si sta aprendo per lei e per i suoi amici e nulla sarà più come prima...

A me sono piaciuti tutti in crescendo, come in crescendo è l'autrice, di cui prossimamente potremo leggere un nuovo romanzo, autoconclusivo, "I guardiani della anime".

Se avete tempo potete fare una capatina nel suo forum o nel suo blog, gli indirizzi li trovate qui accanto.

Nessun commento:

Posta un commento

Dite la vostra! Mi fa piacere conoscere la vostra opinione