Le cronache di Gaia

Cronache di Gaia.

Un luogo di viaggio e di passaggio, benvenuti!

Italia: terra d'amori, arte e sapori

Italia: terra d'amori, arte e sapori
EWWA

venerdì 17 dicembre 2010

Scrittrici italiane 2- Contessa Lara

Riprendo i miei consigli per gli acquisti natalizi.
E oggi voglio suggerire un'altra scrittrice italiana di cui si sono perse le tracce:
Contessa Lara, al secolo Evelina Cattermole




La nostra cara Wikipedia ci dice di lei:

Evelina Cattermole (Firenze, 26 ottobre 1849 – Roma, 30 novembre 1896) è stata una scrittrice e poetessa italiana. Scrisse anche novelle e opere in prosa. La parte più rilevante della sua produzione è firmata con lo pseudonimo Contessa Lara.


Io aggiungo solo che la sua bellezza e la sua vita sono degne di un vero romanzo storico. I suoi amori, felici, tragici, la sua stessa morte violenta, avvenuta per mano dell'uomo con cui aveva vissuto una storia d'amore, mi hanno sempre dato l'impressione di una donna passionale rimasta prigioniera del suo tempo e dei suoi sentimenti.

Se volete altri chiarimenti potete trovarli nella pagini di Wiki, che è veramente ben fatta e di cui sospetto di conoscere l'autore ;))
Riporto solo questo giudizio perchè mi pare molto equilibrato:

La sua vita tormentata fece scalpore e destò critiche controverse mentre lei era viva e subito dopo la sua tragica morte, nuocendo alla sua memoria e gettando fino ad oggi un alone di sensazionalismo e sospetto sulle sue opere. Sono in commercio sue biografie che descrivono la vicenda in maniera più o meno obiettiva e scandalistica, perciò documentandosi sulla sua vita e sulla sua produzione è necessario fare molta attenzione alle fonti, che non sempre sono molto attendibili e neutrali.

In realtà, una delle tematiche che si ripresentano di frequente nelle sue opere poetiche è quella della famiglia, come desiderio e aspirazione di pace. Nella sua produzione è presente anche il tema della ricerca dell'amore, un amore certo fatto anche di sensualità, ma decisamente orientato ad una relazione stabile e duratura. Addirittura, in una lirica Cattermole si immagina vecchia, seduta accanto al fuoco, impegnata nelle attività tranquille e domestiche di una vita familiare condivisa con il suo uomo. Nonostante le sue molte relazioni amorose, dalla sua opera emerge che aspirava ad un rapporto sentimentale tradizionale, e alla sicurezza dell'ambiente domestico.

Un altro tema delle sue liriche è quello del desiderio di rifugiarsi lontano dal mondo e trovare la pace. A volte questa tematica si configura come una ricerca di annullamento e morte, ma più spesso si traduce con sogni di evasione dalla vita di città, per rifugiarsi in località isolate ed impervie.


Vi suggerisco le "Novelle toscane", tra l'altro IBS le propone con spedizione gratuita.




Scritte tra il 1880 e il 1890 le Novelle toscane costituiscono la prova migliore dell'ampia produzione in prosa di Everlina Cattermole (1849-1896), celebre scrittrice e giornalista nota con lo pseudonimo di Contessa Lara. Caratterizzate dalla fedeltà ai dettami del realismo allora in voga e arricchite di capacità introspettiva, le Novelle si sviluppano attorno a un'indagine scrupolosa dell'animo umano, compiuta alla luce di un'esperienza personale divenuta metodo di comprensione dell'umanità. Quasi come a raccoglierne le segrete confidenze, l'autrice si accosta ai personaggi per condividere esperienze e sentimenti che poi restituisce con quel gusto e quella precisione che caratterizzano il suo particolare stile narrativo. Accanto a Firenze, piccoli paesi della Toscana diventano i protagonisti della scena narrativa; accurate descrizioni fanno da sfondo ai racconti, dai tratti ora comico-ironici, ora tragicamente fatali, e alle pagine di memorialistica che costituiscono un documento umano di indubbio valore.

Buona lettura!

Nessun commento:

Posta un commento

Dite la vostra! Mi fa piacere conoscere la vostra opinione