Le cronache di Gaia

Cronache di Gaia.

Un luogo di viaggio e di passaggio, benvenuti!

Italia: terra d'amori, arte e sapori

Italia: terra d'amori, arte e sapori
EWWA

mercoledì 12 ottobre 2011

Le Dame del Fantasy di Linee Infinite

Volevo segnalarvi questo articolo:
 http://www.fantasyplanet.it/2011/10/12/le-dame-del-fantasy-linee-infinite-editore/
uscito oggi su Fantasy Planet e scritto da Alexia Bianchini.
La definizione dama del fantasy mi piace assai!




Con l'occasione vi invito a leggere anche lo splendido articolo che il Fantasy Planet ha dedicato ad Arrietty il film in uscita scritto dal maestro Hayao Miyazaki e più in generale a leggere sempre il Fantasy Planet ;))) ci sono sempre argomenti interessanti trattati con grande professionalità.



4 commenti:

  1. Ho letto l'intervista. Una cosa su cui non sono d'accordo è che l'editor non debba intervenire dal punto di vista creativo.
    Io se fossi uno scrittore vorrei che l'editor mi fornisse spunti e mi segnalasse punti deboli della trama. Che eventualmente lavorasse con me ad una possibile soluzione. Io stesso nelle rare occasioni in cui ho avuto la fortuna di leggere un manoscritto in fase di scrittura non mi sono mai fatto problemi a dire "io farei così o cosà". Mi rendo conto che può sembrare invadente, ma anche mettere insieme una trama convincente richiede una professionalità. Poi naturalmente la scelta finale spetta all'autore. E bisogna sempre vedere il modo in cui ci si pone. Non ci sono verità assolute.
    È una mia opinione ovviamente :) da non confondere con lo stravolgimento di un testo.
    p.s. aspetto il tuo commento su "Il mangianomi"!
    enrico

    RispondiElimina
  2. Oh uomo dai molteplici nomi che ti affacci a salutare sappi che per il mangianomi dovrai attendere un pochino^^. Credo che l'editing ideale sia nel mezzo. Cioè indicare i punti deboli ma poi la scrittura sia fatta dall'autore in accordo con l'editor. In effetti un occhio attento esterno riesce a cogliere meglio i difetti. Ma non sarebbe corretto snaturare il manoscritto. Ti ricordi quello che scriveva Silvana De Mari? Credo ci debba essere una grande sintonia tra autore e editor. Se e quando farò questa esperienza potrò parlare con maggiore cognizione di causa ;))) p.s. ti offri volontario per una lettura atipica?^_____^

    RispondiElimina
  3. Claudia, se la lettura proviene da te mi offro XD
    Quanto alla De Mari, guarda caso parli ( e lo dico a te come l'ho detto a lei a suo tempo, scatenando le sue ire tra l'altro) che guarda caso quello è il suo romanzo peggiore dal punto di vista stilistico.
    Storia bellissima, ma con uno stile sottotono.

    RispondiElimina
  4. Sei terribile! Sei perfetto come lettore! Presto riceverai mie notizie XD

    RispondiElimina

Dite la vostra! Mi fa piacere conoscere la vostra opinione