Le cronache di Gaia

Cronache di Gaia.

Un luogo di viaggio e di passaggio, benvenuti!

Italia: terra d'amori, arte e sapori

Italia: terra d'amori, arte e sapori
EWWA

lunedì 21 novembre 2011

La bambina con il basco azzurro - Commento


La bambina con il basco azzurro di Daniele Nicastro
Genere: fiaba, fantasy.
Editore: Runde Taarn 
Pagine: 118
 La trama
Una bambina recalcitrante, una madre, un broncio che deve essere mantenuto per questioni di principio, un riflesso nello specchio che si muove per conto proprio, un coniglio che scappa da una gabbietta... questi sono gli elementi che danno il via ad un romanzo che lascerà il lettore con il fiato sospeso sino all'ultima riga, quando finalmente si comprenderà il senso di tutto, si potrà dare un'identità ai personaggi originali che popolano questa vicenda, Gary, un passero e un gatto, Buio e il misterioso autore. Un gioco di specchi, di doppi e di rimandi continui ad un mondo "al di là" e "al di quà"... dove la realtà si confonde con i riflessi e i riflessi negli specchi diventano più reali della realtà stessa. La storia di un percorso di scelte e di motivazioni che solo il finale saprà svelare completamente.

Il mio commento
Ho intrapreso questa lettura con curiosità perché la storia mi era stata annunciata da molti come piacevole e originale. Sono felicissima di non essere rimasta delusa.
La storia parte con un broncio e finisce con un grido d’esultanza. E solo questo basterebbe per fare di questo agile volume un motivo di lettura ma è tutto il suo insieme a farne uno scrigno di chicche da cui veramente non saprei da dove cominciare.
La prosa di Daniele Nicastro è assolutamente unica, scorrevole, ricca e molto coinvolgente. Si rimane sorpresi della leggerezza con cui l’autore ci espone concetti anche molto elaborati e ci guida alla scoperta di un mondo dietro a uno specchio.
Con chiari riferimenti ad “Alice nel paese delle meraviglie” che, come tutti sognatori adoro, la storia ci mostra un’eroina coraggiosa che affronta un mondo sconosciuto in cui niente è semplice e come sembra.
Coniglio, passero, riflesso, buio, scrittore, mamma. Non c’è nessun nome proprio se non alla fine e anche questo mi ha fatto molto riflettere. È incredibile come in così poche pagine siano racchiusi così tanti concetti preziosi.
Veramente i miei più sentiti ringraziamenti all’autore per questa bella storia che dovrò leggere assolutamente ai miei figli.


Dulcis in fundo il booktrailer realizzato dal bravissimo Iri



7 commenti:

  1. Orrore e dnnazione!!!
    Mi sono appena accorto di un errore nel booktrailer ç-ç
    Per il resto concordo! Davvero uno splendido libro. E ricco di richiami ad Alice, ma anche a moltissime altre storie e romanzi. :) davvero bello.

    RispondiElimina
  2. Orrore? Dove? Non esagerare! Io non mi sono accorta di nulla ^^ si sa che gli artisti sono perfezionisti ma non farla più grave di quello che e'. Sul libro avevi proprio ragione!

    RispondiElimina
  3. Sono un perfezionista, lo sai Claudia XD
    Devi sapere che per fare questo trailer ho ripreso con un programma lo schermo del pc. Le immagini del coniglio, colibrì e api provengono del sito di Daniele. Ora, se osservi con attenzione il bordo inferiore sulla destra, noterai sulla fine la finestra di qualche applicazione che appare per un attimo ;(
    purtroppo però ho cancellato il file progetto, quindi rimarrà così ç-ç

    RispondiElimina
  4. *_* è vero! Lo so che sei un perfezionista e mi spiace perché adesso ci stai male. Ma è così poetico e così in sintonia con il libro che veramente, proprio per la sua imperfezione mi piace di più ;))

    RispondiElimina
  5. Beh, che ci sto male è esagerato. Starò più attento la prossima volta. Grazie per il poetico XD

    RispondiElimina
  6. Io adoro quel booktrailer! *__* Hai ragione Daisy, così è ancora più bello (confesso di non essermi mai accorta di quel dettaglio O.o'').

    Del libro di Nicastro non ho ancora letto un commento negativo. Davvero complimenti all'autore, a questo punto spero di leggerlo presto.
    Buona giornata! :)

    RispondiElimina
  7. Sì Deb, devi leggerlo, appena puoi, non lasciartelo sfuggire ;)

    RispondiElimina

Dite la vostra! Mi fa piacere conoscere la vostra opinione