Le cronache di Gaia

Cronache di Gaia.

Un luogo di viaggio e di passaggio, benvenuti!

Italia: terra d'amori, arte e sapori

Italia: terra d'amori, arte e sapori
EWWA

giovedì 10 novembre 2011

Sisley

Nelle mie ricerche sulla bellezza ho ritrovato un ricordo di Madrid, ve lo lascio

La inundación en Port-Marly, Alfred Sisley

Carmen Thyssen-Bornemisza Collection


Alfred Sisley
Flood at Port-Marly
1876
Oil on canvas.
50 x 61 c
m
Carmen Thyssen-Bornemisza Collection on 
deposit at Museo Thyssen-Bornemisza

Based in Marly-le-Roi from 1874 to 1877, Sisley executed a group of seven paintings on the flooding of the Seine in March 1876. The best known of the series depict the flood at its height, albeit expressed with a serenity and harmony more characteristic of a tranquil lagoon than the violent waters of the Seine. In this work from the Carmen Thyssen-Bornemisza Collection, the sun has reappeared and the water level is going down. Sisley was thus able to set up his easel in the middle of the street and return to the use of a central perspective found in many of his works, a device that derives from the classical tradition of French landscape painting. Sisley was able to give a marked emphasis to the movement of the clouds through the use of a low horizon line. As in the work of Constable, the sky becomes the true subject of the landscape and its reflection on the ground both unifies the composition and increases a sense of dynamic life.


Il giorno in cui fu data notizia della morte di Sisley, dopo tante sofferenze volontariamente e fieramente mascherate, le tele che erano in possesso di coloro che avevano avuto un tempo fiducia in lui acquistarono subito nuovo valore, e tutte quelle che, sparse per il mondo, attendevano l'aggio dei mercanti e il capriccio degli amatori, furono subito ricercate: cominciavano ad avere la loro giusta valutazione. Alfred Sisley andava ad occupare il posto che gli era legittimamente dovuto nella gloriosa stirpe dei paesaggisti che hanno celebrato la bellezza delle stagioni e il fascino dell'ora. Ogni Museo, ogni Galleria che vogliano oggi poter raccontare la grande arte del nostro Ottocento, la racconterebbero in modo difettoso se non mostrassero, al momento giusto, le pitture dolci, delicate, luminose che corrispondono ai diversi momenti dell'evoluzione del talento di Sisley.    "Sisley", In Les Cahiers d'Aujourd'hui, Paris, Editions Crès, 1923





Nessun commento:

Posta un commento

Dite la vostra! Mi fa piacere conoscere la vostra opinione