Le cronache di Gaia

Cronache di Gaia.

Un luogo di viaggio e di passaggio, benvenuti!

Italia: terra d'amori, arte e sapori

Italia: terra d'amori, arte e sapori
EWWA

venerdì 13 maggio 2011

Nemesis. L'ordine dell'Apocalisse

Ho finito qualche giorno fa Nemesis di Francesco Falconi e l'ho trovato un libro molto interessante.


Nascosti tra di loro, invisibili ai comuni mortali, gli Angeli Ombra e i Demoni Emersi operano affinché il delicato Patto d’Equilibrio non venga mai infranto. Queste creature, pur essendo capaci di provare sentimenti umani, sono costrette ad attenersi alle regole del Consiglio dei Cerchi e delle Spiali che ne stabilisce i compiti e punisce ogni trasgressione. Così come non tutti i Demoni provano piacere a seminare follia e dolore, esistono anche degli Angeli accecati da una dedizione che è solo finalizzata alla scalata delle varie gerarchie celesti.
Solo una volta ogni otto anni, durante il Tetrastile, i due ordini si riuniscono per tirare il bilancio sull’Equilibrio e processare in modo esemplare i trasgressori. È il 30 febbraio: un crepuscolo di ventiquattro ore in cui gli uomini perdono coscienza e il soprannaturale si manifesta.

L’Equilibro, intanto, corre il più grave pericolo mai affrontato dal Consiglio: Nemesis, la reincarnazione dell’Angelo dell’Apocalisse, sta assoldando Discepoli per sovvertire il Patto, generare il caos e distruggere l’umanità. Ellen Lynch non sapeva nulla di tutto ciò. Eppure da quando si è vista spuntare un paio di ali nere al tramonto, questa è diventata la sua nuova realtà: appartenere alla dinastia dei Demoni Emersi. Una condizione che la costringerà a riscrivere il suo passato e a lottare affinché il suo amore per un Angelo, Kevin, possa avere un futuro.

Premetto che gli angeli mi attirano, mi attiravano un anno fa, tanto da pensare ad un racconto con un angelo speciale come protagonista.
Ma libri con protagonisti degli angeli non ne avevo mai letti.
So che è il tema del momento, forse per questo ero dubbiosa.
Ma leggendo molti commenti tutti entusiasti, mi sono detta che forse era proprio il libro giusto con cui partire ^^

Il mio commento anobiano, a botta calda, è stato questo:

Ellen è una quindicenne a cui piace giocare a football sulla spiaggia con i suoi migliori amici Hugh e Kenneth.
Kevin è un ragazzo che per otto anni si è allenato strenuamente per raggiungere un obiettivo.
Il primo giorno di scuola si scontrano e si conoscano.
Una bella storia d’amore si penserà. Invece no.
Kevin è un Angelo Ombra e Ellen è un Demone Emerso.
Una relazione “immorale”.
Dovevo aspettarmelo, Francesco Falconi mi piace proprio perché è imprevedibile, infatti la storia è ricca di colpi di scena. Il romanzo si legge in un soffio e si seguono volentieri i pensieri dei due protagonisti fino al termine della loro avventura.
L’autore è stato molto bravo a scrivere in prima persona sia dal punto di vista di lei, che dal punto di vista di lui.
Un romanzo a due voci, in cui il bene e il male non sono poi così lontani.
Quanta pena fanno questi poveri angeli, a tratti veramente crudeli, quanto “buoni” sono i demoni tra di loro. In effetti il fatto che i demoni siano divisi in famiglie, con legami di sangue, mentre gli angeli siano privati dei genitori meriterebbe tutta una riflessione a sè stante.
Dopo Estasia non avevo più letto nulla di Falconi e trovo che in questo libro il suo tocco sia molto cambiato. Ma il gusto della sorpresa è rimasto, mentre lo stile si è evoluto e modificato in modo molto gradevole.
Se un difetto devo proprio trovare è nella velocità dell’epilogo. C'è un cambio di stile e di ritmo in contraddizione con i precedenti capitoli. La conclusione è piuttosto brusca. E vista solo dagli occhi di Ellen.
Ma è veramente concluso? No, non credo proprio. Almeno lo spero."

Ora, a distanza di qualche giorno, aggiungo solo che lo scrittura è fresca e godibile e che mi sono divertita molto a leggere Nemesis.
I refusi, di cui spesso si è parlato accennando a questo libro, ci sono, inutile negarlo.
Ma sono chiaramente distrazioni, refusi veri e propri, provocano fastidio ma non danni.
Il ritmo è tale per cui si chiude un occhio. Anche perchè ormai, mi spiace dirlo, ma quale libro non presenta refusi? Lo so benissimo che non dovrebbe essere così, ma non me la sento proprio di criticare una storia così ben pensata per un errore, chiaramente di distrazione.
Le descrizioni sono accurate e l'idea di fondo per la quale il bene e il male non sono poi così distinti l'uno dall'altro la condivido in toto.
Solo nel finale sono rimasta perplessa. Presuppone un seguito? Non lo so, forse, lo spero.
Comunque, vista la mia fissa per le ultime frasi dei libri, non posso dire di essere rimasta delusa. L'immagine conclusiva è talmente bella e poetica che mi ha conquistata

2 commenti:

  1. Ci sarà il seguito, ci sarà.
    Non si sa quando, visto che Francesco sta scrivendo tipo tre-quattro libri all'anno ed è dura trovare un buco libero, ma ci sarà :D

    Io non ho letto Estasia, ma la cosa divertente è che ho letto quasi tutti i libri successivi e ogni volta Falconi è maturato (e direi migliorato) come stile. Lo apprezzo moltissimo proprio per questo!

    RispondiElimina
  2. Mi dai una splendida notizia!
    La più bella del giorno!

    RispondiElimina

Dite la vostra! Mi fa piacere conoscere la vostra opinione